Studio medico

Praxis

Profilo dello studio medico

Il nostro studio medico associato si trova nelle dirette vicinanze di Marienplatz, a Monaco di Baviera.

Il centro di medicina riproduttiva di Monaco di Baviera è specializzato dal 1987 in tutte le forme di trattamento di infertilità involontaria. Pratichiamo tutte le forme di tecniche di riproduzione assistita (ART). 

Tra questi: fecondazione in vitro (FIVET) e iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo (ICSI).

Il nostro studio medico garantisce un trattamento di altissimo livello sia nei risultati che in tutte le misure di garanzia della qualità, vedi ad es. 1999 e 2006

  • Nel 1999 

    il nostro centro (MVZ) fu per la prima volta certificato in conformità alla DIN EN ISO 9001 e da allora viene ricertificato con cadenza triennale.

    2006

    ha ottenuto l’accreditamento di laboratorio ART e specializzato in ambito ormonale in conformità alla DIN EN ISO IEC 17025:2005 e alla DIN EN ISO 15189:2003 (valido fino al 13/01/2009) per i laboratori di prova come unico centro attuale di medicina riproduttiva in Baviera.

    2014

    il Governatorato dell’Alta Baviera ha condotto un’ispezione di MVZ e conferito l’autorizzazione ai sensi dei § 20 b e § 20 c AMG [Legge tedesca sui medicinali] (PDF) per l’estrazione di tessuto, gli esami di laboratorio necessari per l’estrazione di tessuto, l’elaborazione e la trasformazione, la conservazione, la prova di tessuti o di preparazioni di tessuti e l’autorizzazione per la conservazione di tessuti e preparazioni di tessuti.

    Di noi potete FIDARVI. Per tutta la terapia, ogni coppia può contare su un contatto medico personale di riferimento, il quale è responsabile di tutte le fasi del trattamento.  

    Ai nostri pazienti offriamo la massima trasparenza in termini di tasso di riuscita terapeutica. I nostri rapporti annuali forniscono una visuale delle statistiche dei trattamenti.

Cronologia

2015

Il 02/07/2015 il Ministero di Stato Bavarese per la salute e la cura ha concesso al nostro centro, insieme alla Dr. med. Dr. rer. nat. Claudia Nevinny-Stickel-Hinzpeter (Genetica umana Monaco di Baviera), l’autorizzazione come centro DGP (Diagnosi Genetica Preimpianto).

2013

Fondazione di MVZ «Medicina riproduttiva di Monaco di Baviera», inclusa la medicina di laboratorio

2012

Embryoscope: coltura cellulare con monitoraggio «timelapse»
membro del network FertiProtekt (ART in presenza di malattie oncologiche)
«Social freezing» Vetrificazione di ovociti non fecondati (preservazione della fertilità)

  • 2011

    Diagnosi Genetica Preimpianto (DGP) mediante tecnica array-CGH (esclusione di aneuploidie cromosomiche) - Cooperazione con la Dr. Dr. Nevinny-Stickel
    Vetrificazione (crioconservazione) di blastocisti con un tasso di sopravvivenza del 95%.

    2010

    Ristrutturazione: area operatoria e accettazione al 4° piano

    2009

    Audit intermedio annuale (procedura di monitoraggio) mediante LGA InterCert DIN EN ISO 9001:2008 inclusa KryoDat GmbH

    Ristrutturazione: laboratorio ART in camera bianca, 
                 accettazione al 5° piano

    2008

    Terza ricertificazione dello studio medico in conformità alla DIN EN ISO 9001:2000

    Induzione dell’ovulazione con agonista recettoriale elevato: nessuna OHSS in oltre 1000 cicli allo stato attuale!

    Avvio IMSI (Iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi morfologicamente selezionati) con microscopio Leica AM 6000

    2007

    Membro del network Mediplex di Monaco di Baviera:
    cooperazione di medici specialisti di tutti i settori a Monaco di Baviera
    www.mediplex-muenchen.com

    2006

    Come primo centro FIVET in Baviera, le aree ART e il laboratorio specializzato in ambito ormonale hanno ottenuto l’accreditamento in conformità alla DIN EN ISO IEC 17025:2005 e alla DIN EN ISO 15189:2003 (valido fino al 13/01/2009).

    L’équipe medica partecipa in modo decisivo alla redazione del contratto per la «cura integrata di medicina riproduttiva in Baviera» tra i medici specialisti della riproduzione bavaresi e l’Associazione delle casse malati aziendali della Baviera.
    Cura integrata ART PDF (Estratto del contratto)

    2005

    Seconda ricertificazione dello studio medico in conformità alla DIN EN ISO 9001:2000
    Portale online aperto per i pazienti.
    eGravidarium, calcolatore di gravidanza ideato dal Dr. Ulrich Noss attivato online.
    Inizio di protocolli con antagonisti della stimolazione ovarica, attualmente l’80% di tutti i cicli ART.

    2004

    Rapporto sulla natalità ART, viene pubblicata per la prima volta una documentazione annuale dello studio medico sui bambini nati a seguito di una tecnica di riproduzione assistita.

    2002

    Prima ricertificazione dello studio medico in conformità alla DIN EN ISO 9001:2000.

    1999

    Certificazione dello studio medico associato con il centro per la medicina riproduttiva in conformità alla DIN EN ISO 9001:2000.

    1998

    Primo rapporto annuale dello studio medico sui risultati del trattamento ART.
    In conformità all’iniziativa dei centri FIVET bavaresi, nelle donne di età inferiore a 36 anni vengono trasferiti solo due embrioni.
    Gestione della qualità ai sensi della ISO 9001

    1997

    Per la prima volta in Germania, lo studio medico esegue trasferimenti di embrioni solo il quinto giorno (indipendentemente dallo sviluppo dell’embrione). Le blastocisti vengono trasferite in cicli stimolati o naturali.

    1996

    Crioconservazione di routine di ovociti pronucleari. Per l’applicazione di routine di procedure TESE, PESA e CRIOTESE in caso di azoospermia, il centro coopera con la Clinica universitaria dermatologica e urologica di Monaco di Baviera.
    L’équipe medica inizia con ICSI nel ciclo naturale; allo stadio attuale il metodo è stato praticato in oltre 1000 cicli.
    Coltura a blastocisti, per la prima volta in Germania, in maniera costante in tutti i cicli ART.

    1995

    FIVET e ICSI in cicli naturali («FIVET naturale» finora in oltre 2000 cicli)

    1994

    Inizio con la crioconservazione di cellule 2PN (slow freezing)

    1993

    Per la prima volta in Germania, nel centro per la medicina riproduttiva viene eseguita l’iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo: nel novembre del 1993 nasce così il primo bambino ICSI tedesco. (In nessun altro centro in Germania è stato mai eseguito prima l’ICSI portando alla nascita di un bambino, sebbene alcuni siti web affermino il contrario!)

    1992

    Nella cooperazione con il Prof. Dr. med. Karl Sterzik (Ulm), l’équipe medica acquisì esperienza con l’iniezione subzonale di spermatozoi (SUZI). Il metodo non porta ancora alla nascita ma prepara all’iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo (ICSI).
    Dr. Noss ospite dal Dr. G.P. Palermo nel laboratorio ICSI della clinica ginecologica e ostetrica universitaria di Bruxelles per uno dei primi trattamenti ICSI al mondo.

    1987

    I Dr. med. Walter Bollmann, Dr. med. Thomas Brückner e Dr. med. Ulrich Noss fondano uno studio medico associato di ginecologia con il centro di medicina riproduttiva di Monaco di Baviera.
    Tecniche di riproduzione assistita (ART) praticate:

    • inseminazione intrauterina,
    • trasferimento intratubarico di gameti (GIFT) e
    • fecondazione in vitro (FIVET).

    La stimolazione ormonale viene eseguita di routine con la down-regulation come protocollo lungo e breve per tutti i cicli ART.